Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti – Recensione

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti è una scheda video in grado di offrirvi delle ottime performance in FullHD, restando silenziosa e molto fresca.

Vi abbiamo già parlato di GeForce GTX 1660 Ti, scheda video con architettura Turing ma sprovvista degli RT Core necessari per poter usufruire di Ray Tracing in tempo reale e di DLSS. Oggi siamo qui con la recensione di un altro modello di scheda video, in particolare Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti, variante personalizzata della celebre casa taiwanese.

La confezione che racchiude ASUS ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti è la medesima che siamo abituati a vedere per tutte le schede video della famiglia ROG Strix. La parte frontale è caratterizzata da uno sfondo nero sul quale troviamo un’immagine della scheda video, l’iconico occhio ROG e il modello della GPU in questione.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Sulla parte posteriore troviamo invece tutte le principali caratteristiche della scheda. Il bundle, come in tutte le schede video, è molto scarno e troviamo l’essenziale, ovvero: un DVD contente le varie suite di programmi e i driver, un libretto di istruzioni e due simpatiche fascette in velcro con l’occhio ROG stampato sopra.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Il dissipatore a bordo di Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti presenta le stesse migliore che la casa taiwanese ha introdotto con le nuove schede video della famiglia 20.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Le ventole adottano la nuova tecnologia brevettata Wing-blade: le alette presentano una particolare inclinazione e grazie a ciò son in grado di generare fino al 105% in più di pressione statica rispetto alle ventole tradizionali. Asus ha implementato anche lo standard di resistenza alla polvere IP5X.

Asus ROG Strix Geforce RTX 2060

All’interno le ventole sono completamente sigillate in modo da non far penetrare nessun granello di polvere. Come nelle serie precedenti, anche su Asus ROG Strix Geforce RTX 1160 Ti troviamo la tecnologia 0dB e fino quando la GPU non supererà la soglia di 55°, le ventole saranno completamente ferme.

La piastra del dissipatore su cui poggia la GPU adotta la tecnologia MaxContact.

Asus ROG Strix Geforce RTX 2060

Si tratta sostanzialmente di una lavorazione di estrema precisione che rende la superficie d’appoggio ancora più liscia e con il minimo di imperfezioni, in modo da raggiungere un contatto fino a due volte maggiore e garantire uno scambio termico ancora più efficiente.

La casa taiwanese ha equipaggiato Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti, e tutte le schede video della famiglia 20 di Nvidia, con un telaio rinforzato, in modo da ridurre la flessione del PCB dovuta dal peso dell’enorme dissipatore.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

La scocca esterna dove sono fissate le tre ventole è di plastica rigida, ed è la medesima che troviamo anche sulla serie precedente. La sua colorazione nera e l’aggiunta dell’illuminazione LED RGB compatibile con Aura Sync la rendono estremamente accattivante.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Il backplate è di alluminio spazzolato di colore nero, con l’iconico occhio ROG di Asus ma in questo caso sprovvisto di illuminazione RGB Aura.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Il dissipatore è enorme, e ricopre l’intera superficie della scheda. È composto interamente in alluminio e le alette sono estremamente vicine tra di loro, in modo da avere una superficie di raffreddamento maggiore. Il radiatore è percorso da cinque enormi heatpipe, il cui compito è quello di trasferire il calore lungo tutta la massa radiante.

La piastra che poggia sulla GPU è di rame nichelato. I VRM, a differenza di quanto visto con Asus ROG Strix Geforce RTX 2060, sono dissipati passivamente tramite un heatsink.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti ha un PCB completamente personalizzato: la casa taiwanese ha adottato la sua scheda video con componenti di altissima qualità e realizzata mediante i rigidi standard dettati da Auto-Extreme, un processo di produzione automatizzato che consente di ottenere un prodotto più affidabile eliminando qualsiasi imprecisione nell’assemblaggio che potrebbe essere causata da un errore umano.

L’alimentazione della scheda è affidata a 8 fasi: 6 per la GPU e 2 per i 6 GB di VRAM GDDR6 installata a bordo. Il chip che troviamo a bordo è il TU116, realizzato a TSMC con processo produttivo a 12nm FFN e dotato di 6,6 miliardi di transistor, il tutto racchiuso in un DIE con superficie di 284 mm². Il chip opera a una frequenza base di 1365 Mhz e, grazie al GPU Boost, è in grado di arrivare fino alla frequenza di 1890Mhz. Grazie all’ottimo dissipatore che troviamo a bordo di Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti, siamo stati in grado di raggiungere i 2060 Mhz in fase di overclock. I sei chip di VRAM GDDR6 prodotti da Micron operano alla velocità di 12.000 Mhz e comunicano con la GPU tramite un BUS da 192 bit, garantendo così una banda passante di 288,1GB/s. Come spiegato qualche riga più in su, l’alimentazione di Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti è affidata a un totale di 10 fasi, 8 per la GPU e 2 per la VRAM, ognuna realizzata mediante l’utilizzo di regolatori DrMOS. Ogni regolatore contiene il mosfet e il relativo controller, in modo così da ridurre l’ingombro nel PCB della scheda.

Il filtraggio delle varie tensioni viene affidato a un cospicuo numero di condensatori SMD allo stato solido, e a un discreto numero di induttori per ogni fase.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Sul PCB della scheda video sono presenti due connettori 4 pin PWM che ci permettono di collegare due ventole aggiuntive, che seguiranno l’andamento di quelle presenti sulla scheda, in modo da mantenere la GPU sempre fresca. È presente anche un connettore Aura Sync in modo da sincronizzare qualsiasi altro componente compatibile.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti è equipaggiata con un singolo connettore da 8 PIN in grado di offrire tutta la corrente necessaria anche in fase di overclock.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Sul PCB di GTX 1660 Ti troviamo, così come in tutte le schede video facenti parte della famiglia ROG Strix, uno switch per selezionare il bios (è possibile scegliere tra Quiet Mode e Performance Mode) e un pulsante per accensione e spegnimento dei Led. Le differenze tra i due bios non sono sostanziali, a parte il fatto che in Quiet Mode le ventole saranno spente fino al raggiungimento dei 55° di temperatura di esercizio, nell’altra invece saranno sempre attive.

Asus ha equipaggiato la propria scheda con due uscite HDMI 2.0 e due Display Port 1.4.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Di seguito potete vedere riassunte tutte le caratteristiche di Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti.

Architettura GPUTuring TU116
CUDA Core1536
Texture Unit96
Frequenza Base1530 MHz
Frequenza GPU Boost1890 MHz
Memoria6GB GDDR6 12 Gbps
Bus192-bit
Bandwidth288,1 GB/s
ROPs48
Cache L21,5 MB

Finalmente passiamo alla parte più importante di questa nostra recensione, ovvero i test sui videogiochi del momento. Abbiamo testato Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti su diversi giochi utilizzando le risoluzioni 1080p, e 1440p. Di seguito la piattaforma utilizzata per i test:

  • CPU: Intel Core i9 9900K;
  • Motherboard: Asus ROG Maximus XI Extreme;
  • RAM: 4×8 GB Corsair Vengeance Led 3200 Mhz;
  • Scheda video: Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti;
  • SSD: Samsung 970 Evo;
  • CPU Cooler: Asus Rog Ryujin 240.
Videogioco1080p1440p
The Witcher 3Min: 56
AVG: 71
Max: 88
Min: 47
AVG: 61
Max: 70
The Division 2Min: 51
AVG: 75
Max: 83
Min: 57
AVG: 59
Max: 66
AnthemMin: 43
AVG: 72
Max: 99
Min: 37
AVG: 56
Max: 69
Shadow Of The Tomb RaiderMin: 57
AVG: 86
Max: 113
Min: 51
AVG: 58
Max: 77
Far Cry 5Min: 42
AVG: 47
Max: 56
Min: 25
AVG: 31
Max: 36
Metro ExodusMin: 41
AVG: 51
Max: 58
Min: 34
AVG: 40
Max: 49
Final Fantasy XV Windows EditionMin: 42
AVG: 50
Max: 72
Min: 31
AVG: 37
Max: 65

Come possiamo vedere dai risultati riportati qui sopra, Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti è in grado di garantire ottime performance in 1080p su tutti i giochi testati, garantendo un framerate quasi sempre sopra i 60 FPS. In 1440p la scheda riesce comunque a garantire un framerate abbastanza discreto, avvicinandosi in alcuni titoli ai tanto ambiti 60 fotogrammi per secondo.

La scheda durante i nostri test è risultata essere estremamente silenziosa e molto fresca. Con frequenza di base e con una temperatura ambientale di circa 20°, la scheda ha raggiunto a stento i 52°, mentre in overclock e a frequenza di 2060 Mhz, la GPU ha raggiunto la temperatura di 61°. Grazie all’ottimo dissipatore che troviamo a bordo, alla tecnologia 0 db e alle nuove ventole Wing Blade, la scheda risulta essere estremamente silenziosa anche durante le sessioni di gioco più estreme.

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti

Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti è una scheda video dalle ottime performance. È in grado di farci giocare agli ultimi titoli mantenendo un framerrate quasi sempre superiore ai 60 FPS in 1080p e ce li fa quasi raggiungere alla risoluzione 1440p. Il nuovo dissipatore che Asus ha sviluppato è in grado di mantenere delle temperatura relativamente basse con un impatto acustico quasi nullo. Il design di Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti è davvero accattivante e, grazie all’illuminazione RGB compatibile con Aura Sync  la scheda è perfetta per qualsiasi tipo di casa o arredamento.

Se siete alla ricerca di una scheda video economica e che sia in grado di offrirvi delle ottime prestazioni in 1080p, potete tranquillamente acquistare Asus ROG Strix Geforce GTX 1660 Ti al prezzo di circa 345€. Il costo abbastanza contenuto la rende davvero appetibile.

Caricamento in corso...