Logitech G635 LightSync 7.1 wired Headset – Recensione

La nuova lineup Logitech ci ha davvero sorpreso. Audio avvolgente e ottima qualità.

Dopo aver parlato a fondo del nuovo Headset wireless Logitech, le G935, oggi vi presentiamo la recensione della controparte wired, la Logitech G635 LightSync headset.

Logitech G635 headset recensione

Così come la “sorella maggiore”, anche G635 è compatibile con PC, con tutte le console e ogni dispositivo che abbia un’entrata jack da 3,5 mm. Quando collegate solamente tramite uscita audio analogica i LED LightSync non saranno attivi, a causa del voltaggio minimo della porta da 3,5mm.

Logitech G635 Headset recensione

La confezione

Il packaging è rimasto molto simile alla precedente serie Spectrum: si tratta di una box essenziale con all’interno tutto il necessario per l’utilizzo delle cuffie. Oltre alle cuffie, ovviamente, troviamo un cavo in tessuto USB A – Micro USB da 2.3 metri, un cavo AUX da 1.5 metri e il manuale d’uso.

Grazie al cavo molto lungo possiamo muoverci molto liberamente lungo tutta la nostra scrivania, posizionando il cavo in modo da non creare impedimenti durante le sessioni di gaming.

Logitech G635 Headset recensione

I materiali

Logitech ha adottato una strategia molto particolare che abbiamo gradito tantissimo. Ha creato le G635 sulla base delle G935, rimuovendo il modulo wireless per chi non ha necessità di tale caratteristica. Ciò consente di poter acquistare ugualmente un Head-set top gamma andando a risparmiare la bellezza di 50€. Esteticamente i due modelli sono uguali, design minimale ma moderno pur essendo un Head-set votato al gaming.

Appena estratte dalla scatola abbiamo subito notato la robustezza e la solidità della plastica. I bordi sono ben rifiniti e le giunture non emettono scricchiolii, è veramente ben costruita. La cuffia è prodotta in versione monocolore con due diverse finiture: nero lucido e opaco. Ciò spezza bene le forme e rende il tutto molto armonioso, sopratutto tra i padiglioni e l’archetto, ma è inevitabile che la parte lucida si possa sporcare e graffiare molto facilmente.

Logitech G635 Headset recensione

L’illuminazione

Come qualsiasi accessorio da gaming che si possa definire tale, anche G635 implementa un sistema di illuminazione LED RGB. Si tratta di una doppia soluzione speculare indipendente, possiamo trovare infatti la “striscia” LED verticale e il logo Logitech, anch’esso RGB, sulle parti laterali.

Tramite il programma dedicato Logitech G Hub possiamo gestire i quattro LED, posizionati su entrambi i lati delle cuffie, con possibilità di attivare una moltitudine di effetti stand alone oppure uniformando il gioco di luci alle altre componenti hardware, tramite i vari sistemi di sincronizzazione come AuraSync.

Logitech G635 Headset recensione

Le caratteristiche

Trattandosi di un headset da Gaming, quindi over-ear, l’enorme padiglione avvolge completamente l’orecchio isolando molto bene l’utente dai suoni esterni. Con una leggera musica di sottofondo, il rumore dei tasti era appena percettibile. La cuffia, pur non avendo un peso molto ridotto, risulta veramente comoda da indossare e, anche dopo varie ore consecutive di utilizzo, non abbiamo riscontrato problemi. Il merito di tale comodità è anche da attribuire alla scelta dei materiali: i padiglioni realizzati in similpelle garantiscono la giusta morbidezza senza far perdere il grip necessario.

A completare la dotazione hardware di questo headset, sul padiglione sinistro, troviamo quattro tasti, una rotella per il controllo del volume e uno switch per alternare l’uso di PC e console. I tasti G sono programmabili, tramite il software dedicato, ed è possibile assegnare delle macro. Il software di gestione è molto semplice da utilizzare e le funzioni sono implementate molto bene per l’utilizzo con giochi e Windows 10.

Logitech G635 Headset recensione

Qualità audio e microfono

Logitech ha riservato un trattamento speciale per la G635. All’interno di ogni padiglione possiamo trovare un trasduttore PRO-G da ben 50 mm, lo stesso presente sulla G935. Si tratta di driver che implementano la tecnologia 7.1 DTS Headphone:X 2, la quale fornisce precisione e un realismo nella riproduzione dei suoni. La cuffia è stata provata in vari scenari di gioco ma specialmente i test sono stati effettuati su FPS: Ring of Elysium, PUBG, Battlefield V, Overwatch. È veramente incredibile come una cuffia possa fare così tanta differenza nell’interpretare la provenienza degli spari e dei “passi” degli avversari. Il sistema 7.1 virtuale permette di individuare non solo la direzione (2D), ma anche la posizione nello spazio (3D) da cui provengono i suoni. Rilevare i nemici non è mai stato così semplice!

Analizzando, invece, la qualità del suono possiamo subito notare che i driver da 50mm coprono una gamma molto ampia di frequenza, garantendo dei bassi corposi, ma mai distorti, e dei suoni alti riprodotti in maniera molto nitida e fedele. In un ambiente competitivo questo è sicuramente un vantaggio non indifferente in quanto garantisce di anticipare i movimenti dei nemici e prevedere da quale spot essi arriveranno. Abbiamo anche effettuato dei test sulle due famose piattaforme di streaming musicale: Spotify e Tidal. Nonostante questo Headset sia improntato prettamente al gaming, dopo una piccola regolazione dell’equalizzatore siamo riusciti a ottenere una qualità di riproduzione dei brani musicali è veramente alta e piacevole.

Il microfono a scomparsa, con la comodissima funzione Flip-To-Mute, non eccelle qualitativamente ma ciò non può essere definito come un vero difetto. La qualità della voce risulta chiara e i rumori vengono ben filtrati. A grandi linee la giusta sensibilità del microfono è facilmente ottenibile con pochi test. Certamente non valuterete queste cuffie esclusivamente per il microfono, per chi cerca la qualità le soluzioni sono altre. Per l’utilizzo per il quale è progettato, il gaming, resterete sicuramente soddisfatti, senza la necessità di acquistare soluzioni esterne.

Logitech G635 headset recensione


Logitech G635 rappresenta un’ottima soluzione per chi non ha la necessità di un headset wireless e, sopratutto, non vuole rinunciare a materiali di qualità e prestazioni eccellenti. Grazie ai grandi trasduttori il suono è corposo e avvolgente, il 7.1 pur essendo virtualizzato spicca per i vantaggi che garantisce durante le sessioni di gioco. Il prezzo, inoltre, le fa preferire alle G935 in un ottima di puro risparmio. Il doppio ingresso audio vi permetterà, oltre che sul computer, di sfruttarle anche su Nintendo Switch, Xbox e PlayStation. Una soluzione molto interessante che non ritroviamo in tutte le cuffie nella stessa fascia di prezzo.

Attualmente vengono vendute su Amazon a un prezzo di 155€ che, data la qualità del prodotto in questione, ci sembra veramente azzeccato. Un piccolo investimento che vi permetterà di aumentare notevolmente la qualità delle vostre partite.

Caricamento in corso...