Microsoft registra un brevetto per il filtraggio delle parolacce

Microsoft ha da poco registrato un brevetto per una tecnologia che permetterà il filtraggio di parolacce, linguaggio blasfemo, offensivo o simile nelle chat audio su Xbox Live. Questa tecnologia prevede che il sistema computerizzato sostituisca le parole con un suono o che comunque le renda irriconoscibili e avrebbe la finalità di proteggere i bambini/ragazzi dal linguaggio volgare usato da alcuni utenti. Ovviamente il filtraggio avviene quasi in tempo reale, ovvero l’utente non avvertirà nessun ritardo nell’audio anche se il controllo è attivato.

 

Presentato nel 2004 per l’approvazione, solo recentemente è stato accettato dall’ufficio brevetti.

Caricamento in corso...