Nuvola Rosa, un gioco da ragazze

Prospettive di Formazione e Lavoro nella Global Game Industry.

Parte oggi a Milano l’evento Nuvola Rosa che avanzerà il pubblico femminile ad amare la tecnologia digitale, esponendo le innumerevoli possibilità lavorative in ambito di It e coding. Un ambito che non attira particolarmente le donne (solo il 3% delle studentesse europee si laurea in informatica e solo il 9% degli sviluppatori sono donne).

L’iniziativa avrà così l’arduo compito di guidare le ragazze anche dopo l’evento, allontanandole da quel divario che non permette loro di intraprendere una carriera nel settore digitale. I corsi saranno totalmente gratuiti e verteranno su temi differenti. Gli istituti che hanno aderito all’iniziativa sono ” Università Commerciale Luigi Bocconi, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi Milano-Bicocca e il Politecnico di Milano: cloud computing, coding, Big Data, social media, ma anche tanto gaming.

Partecipano infatti alla Nuvola Rosa il Museo dei Videogiochi di Roma, Vigamus, e l’Università del Videogioco, la Vigamus Academy con l’incontro “Gaming: un gioco da ragazze – Prospettive di Formazione e Lavoro nella Global Game Industry”, a cura di Marco Accordi Rickards (Direttore VIGAMUS & VIGAMUS Academy) e Manuela Lavezzari (Marketing Manager, ASUSTek Italy), mercoledì 20 maggio dalle 11:30 alle 12:30 al Politecnico di Milano, in Via Ponzio 34/5 (MI), per parlare del lavoro del futuro nel settore dell’intrattenimento elettronico e illustrare gli orizzonti formativi e professionali di una gaming industry sempre più dinamica, multiculturale e “rosa”.

Lo scorso anno il settore del gaming ha registrato un + 11% e le previsioni parlano un mercato che dovrebbe totalizzare un giro d’affari pari a 100 miliardi di dollari nel 2015 (dati IDG). E’ facile intuire che un settore con tali potenzialità e in crescita non rappresenti solo un’opportunità per aziende come la nostra che offrono una linea di soluzioni specifiche per i gamer, ma anche per il mercato del lavoro dove vengono richieste figure professionali specifiche, innovazione tecnologica e creatività saranno pertanto componenti fondamentali nella formazione. Su queste basi nasce la collaborazione tra ASUS e VIGAMUS Academy, che in Italia offre il primo percorso completo per trasformare la passione per il videogioco in un lavoro e conseguire una laurea triennale e magistrale”, ha affermato Manuela Lavezzari, Marketing Manager di ASUS Italy.

L’industria del videogioco oggi rappresenta il cuore pulsante del settore dell’intrattenimento globale e ha cambiato radicalmente il suo mercato del lavoro. Con VIGAMUS Academy ci siamo posti l’obiettivo di colmare un vuoto formativo da una parte e diventare una risorsa per tutte le aziende dall’altra, con l’inestimabile aiuto di partner come ASUS: ‘open-minded’, con ‘i muscoli’ e con lo sguardo sempre attento al futuro. Perché oggi parlare di videogiochi significa rivolgersi a un pubblico di ogni età, sesso o nazionalità e la ‘nuvola rosa del videogioco’ esiste… ed è a caccia di giovani talenti“, ha dichiarato Marco Accordi Rickards, Direttore di VIGAMUS – Il Museo del Videogioco e VIGAMUS Academy.

La Nuvola Rosa è un’iniziativa organizzata da MicrosoftASUSTeKAviva e Accenture, con la partnership di UN WOMEN, L’Entità delle Nazioni Unite per l’Uguaglianza di Genere e l’Empowerment Femminile, UNRIC, ITU e il patrocinio del Comune di Milano e la Regione Lombardia, nonché il supporto del Dipartimento per le Pari Opportunità, l’Agenzia per l’Italia Digitale ed Il Ministero per l’Istruzione, Università e Ricerca.

Per partecipare vi basterà cliccare su Nuvola Rosa – Gaming: un gioco da ragazze.

Caricamento in corso...