Realm Of The Wood Elves

Realm of The Wood Elves – Recensione

Athel Loren, un nome che suona familiare ai seguaci di Warhammer, conoscitori di questo regno geograficamente accorpato alla Bretonnia ma in realtà magico rifugio degli Elfi Silvani, un nome dalla pronuncia così tipicamente fantasy che chiunque lo potrebbe associare ad un luogo de Il Signore degli Anelli. Proprio questa ambientazione vagamente tolkeniana ospita il nuovo DLC di Total War: Warhammer, Realm of The Wood Elves.Realm Of The Wood Elves

Come dice il titolo stesso, questo ultimo lavoro di Creative Assembly aggiunge la razza degli Elfi Silvani al mondo di Total War: Warhammer, una mancanza che sul finire di Maggio, all’uscita del gioco, aveva fatto mugugnare parecchi giocatori. C’è comunque da dire che l’attesa non è stata vana, perchè Realm of The Wood Elves si presenta ricco di contenuti, uno su tutti il leggendario personaggio Dhurthu.Realm Of The Wood Elves

Comunque, mitologia di Warhammer a parte, questa nuova espansione aggiunge nel menù principale il capitolo Stagione della Rivelazione, un’avventura imperniata sugli Asrai e molto utile per prendere confidenza con le nuove unità militari a disposizione e anche con le nuove risorse, in particolar modo l’ambra, l’albero tecnologico e in generale tutto quanto concerne lo sviluppo di una nuova razza. L’ambra, la moneta creata ad hoc per gli Elfi Silvani, introduce un vigoroso elemento gestionale, finalmente in grado di donare al gioco un po’ più di profondità che esuli dalle ormai classiche Corruzioni del caos e Vampirica.Realm Of The Wood Elves

L’ambra serve per fare praticamente ogni cosa, dallo sviluppo degli insediamenti al supporto per le truppe; è dunque richiesta una scelta bilanciata e ben più accurata che in passato per espandere i propri domini. Avere un alleato con cui commerciarla è senz’altro buono; d’altronde, i progressi economici dipendono anche dalla conquista dei territori altrui, per cui è necessaria un’attenta pianificazione del proprio sviluppo. Altra fondamentale novità del gioco è la notevole caratterizzazione degli Elfi Silvani: l’elemento chiave è sicuramente la velocità ed agilità delle truppe, costituite da unità in genere poco numerose e anche poco resistenti, ma in grado di scatenare una potenza offensiva devastante: gli arcieri elfici, ad esempio, sono i più performanti tra tutte le razze presenti e possono essere ulteriormente potenziati con attacchi di stampo classico come quelli con frecce infuocate o avvelenate.Realm Of The Wood Elves

Il territorio stesso di Athel Loren, inoltre, conferisce a Realm of The Wood Elves una buona profondità tattica: essendo ricco di vegetazione e altopiani, si presta benissimo ad un uso sapiente degli esploratori, nonostante questa ricchezza di vegetazione vada ogni tanto a cozzare con la stabilità del frame rate.Realm Of The Wood Elves

L’ovvia conseguenza di tutto questo è che gli Elfi Silvani presentano anche un loro gameplay del tutto particolare, fatto di attacchi efficaci seguiti da rapide fughe, di unità piazzate in zone chiave e trappole studiate per farvi cadere i nemici, il tutto a sottolineare che nonostante questa fazione non disponga di forza bruta, unità numerose o macchine da assedio, ha comunque dei mezzi di tutto rispetto e per certi versi un gameplay nuovo, con cui farsi valere, a patto di entrare in un’ottica completamente diversa rispetto a come si è giocato fino ad ora con le classi preesistenti.Realm Of The Wood Elves

Rimane un pizzico di rammarico per la gestione dell’ambra, presente in quantità ridotta ma necessaria, come dicevamo, per progredire nello sviluppo “pacifico”della propria fazione, per aumentare il proprio impatto bellico e anche per raggiungere certe condizioni di vittoria: si tratta di scelte che indubbiamente aggiungono una gestione ragionata a Realm of The Wood Elves, ma per certi versi finiscono per imbrigliare le potenzialità di sviluppo degli Elfi Silvani sopratutto per i giocatori meno esperti. Altro aspetto per certi versi poco riuscito è l’upgrade di unità e fazioni: si può sviluppare un’evoluzione quasi per ogni cosa che riguardi gli Elfi, a patto di avere la sufficiente quantità di ambra, ma ogni aggiornamento di abilità e statistiche varie sembra sostanzialmente andare a compensare un handicap di partenza che Creative Assembly ha utilizzato per connotare la razza stessa.Realm Of The Wood Elves

Realm of The Wood Elves è un DLC che a tratti pare indeciso. Gli Elfi Silvani sono caratterizzati in maniera decisa e scrupolosa, in grado di innovare gran parte delle tattiche di combattimento del gioco originale; interessante la gestione dell’ambra che però ha qualche contraddizione; buono l’impatto degli Elfi sulla campagna principale, ma molto quella a loro dedicata è risicata. Pagare € 20 per una sola fazione, pur con annessi e connessi, potrebbe sembrare troppo; tuttavia, va anche detto che ora finalmente ogni sezione di mappa è giocabile e conquistabile, per cui, seppur con qualche alto e basso, Realm of The Wood Elves è un DLC di tutto rispetto.

8.1

Pro

  • Finalmente gli Elfi
  • Più gestione grazie all'ambra
  • Buon rinnovamento al gameplay

Contro

  • Quantità e utilizzo dell'ambra un po' ostici
  • Campagna dedicata agli Elfi molto breve
  • Qualche incongruenza nel bilanciamento tra le unità
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments