Risiko Digital II – Recensione Risiko Digital II

RisiKo! è un famosissimo gioco da tavolo nato nel dopoguerra. L’idea base è semplice: partendo da un numero limitato di territori e di armate, si dovranno conquistare altri territori sino a completare un determinato obiettivo, che viene consegnato al giocatore ad inizio gioco e rimane segreto agli avversari per tutta la durata della partita. Per annettere al proprio controllo determinati territori si dovranno usare  i dadi, 3 per la difesa e 3 per l’attacco, e dal numero che uscirà da questi dipenderà l’esito della battaglia.
Nei decenni il gioco ha acquisito sempre maggior fama, uscendo in varie nazioni e producendo diverse varianti di se stesso, come SPQRisiKo o FutuRisiKo.
Negli ultimi tempi è anche approdato sul Web, sotto forma di client, con il nome di Risiko Digital II; vediamo quindi com’è questa sua trasposizione online.

Arruoliamoci nell’esercito!

Per giocare bisognerà ovviamente iscriversi al sito per creare un account, e fatto ciò potremmo scaricare il gioco oppure giocarci direttamente nel nostro browser. C’è da dire che il gioco non è gratis: bisognerà pagare un abbonamento mensile per poter prender parte alle partite, la quota da versare è comunque relativamente bassa: appena 3,95 Euro al mese oppure 35 Euro annuali. In ogni caso, la Kalicanthus ci offre 15 giorni di prova gratuita, in modo da poter veder se il gioco soddisfa le nostre esigenze prima di procedere alla sottoscrizione dell’abbonamento.
Una volta registrati e fatto il login, ci troveremo di fronte ad una schermata di smistamento degli utenti, in cui sono presenti varie stanze per giocare. Le stanze totali sono in tutto 4, ma quelle in cui è possibile disputare delle partite sono 3. Avremo la stanza Generale, dove ci troveremo non appena loggati, che fungerà prevalentemente da chat; la stanza Prestige invece sarà adibita alle partite a turni, interessante variante del classico RisiKo da tavolo, per un massimo di 6 giocatori; la stanza Digital ospiterà invece le partite consone a tempo e si potrà giocare solamente in 4, e infine nella stanza Challenge si disputeranno i tornei ufficiali della Editrice Giochi.
C’è da dire che non tutti i giocatori potranno disputare qualsiasi tipo di partita, ad esempio quelli che non avranno sottoscritto nessun abbonamento ma hanno solo i 15 giorni di prova potranno muoversi esclusivamente nelle stanze Prestige e Digital. Nella prima potranno creare partite di soli 15 turni, oppure esser invitati da giocatori abbonati a partite con più turni, mentre l’accesso alla stanza Digital verrà consentito solo sotto invito da parte degli abbonati. Non ci sarà modo invece, da non abbonati, di partecipare ai tornei nella Challenge.

Dichiarazioni di guerra…..

Lo status di ogni giocatore è facilmente riconoscibile dal colore del suo carrarmatino nella schermata di selezione della stanza. Si avranno in tutto 5 colori: il blu indicherà i giocatori in prova, il rosso quelli abbonati con meno di 10 partite nel server, il giallo gli abbonati che avranno giocato più di 10 partite, l’arancione i giocatori con le posizioni più alte in classifica (che avranno anche un determinato numero di medaglie in base ai tornei vinti), mentre il nero starà ad indicare i “simpaticissimi” utenti che hanno il vizietto di disconnettersi a partita avviata.
Per accedere ad una qualsiasi partita avviata da un altro utente basta solamente entrare in una delle varie stanze e cliccare sulle partite ancora aperte visibili nella finestra “partite” della schermata principale. Ovviamente ai giocatori non paganti saranno disponibili solo quelle nella Prestige di 15 turni, a meno che non siano invitati in una partita creata da altri utenti abbonati.
Come abbiamo detto, ci sono praticamente due tipi diversi di partita: a tempo e a turni, vediamo quindi come funzionano.
La modalità a turni è quella giocabile nella stanza Prestige, ed è sostanzialmente la più veloce da giocare. Una volta creata una stanza potremo decidere il numero di giocatori da far seder al nostro tavolo, per un totale di 6 compresi noi, ed il numero dei turni da giocare, che possono variare da un minimo di 25 ad un massimo di 50. Dopo aver creato la stanza dovremo aspettare che gli altri utenti ci entrino, oppure potremo invitarne noi, fino ad arrivare alla cifra che abbiamo impostato. Come nel RisiKo “normale”, nella partita a turni il nostro scopo sarà quello di realizzare il nostro obiettivo che ci verrà dato ad inizio gioco, solo che stavolta avremo un limite di turni per farla. Una volta scaduti questi, se nessun giocatore avrà completato la sua missione, si procederà ad un conteggio dei punti. Questi punti vengono dati dai singoli stati conquistati, i quali varranno singolarmente un tot di punteggio derivato dagli stati confinanti: ad esempio la Cina, che confina con 7 stati, varrà ben 7 punti ma allo stesso modo il Perù, confinante con 3 stati, ve ne farà portare a casa solo 3. Ovviamente, al conteggio finale, verranno contati solo i punti derivati degli stati che avete nell’obiettivo: è inutile quindi dannarsi a conquistare posizioni che sulla carta valgono molto, se poi ai fini del vostro obiettivo son completamente inutili.
La partita a tempo disponibile nella stanza Digital è invece una classica partita di RisiKo, esattamente come potrete giocarla a casa con i vostri amici. Anche qui potrete creare una vostra partita o selezionarne una di un altro utente, nella stessa maniera del Prestige. Qui però i giocatori al tavolo potranno esser in tutto 4, mentre il tempo sarà sempre impostato sul limite di 60 minuti. In questa partita, visto che non siete legati ad un massimo di turni, sarete  liberi di adottare una strategia più lenta per perseguire il vostro obiettivo, ma occhio che se il tempo (che è effettivo e non continuato) scadrà allora, come per quella a turni, si procederà ad un conteggio dei punti per stabilire il vincitore.
 


La schermata di selezione della stanza

Il campo di battaglia

Una volta avviata la partita, che sia a turni o a tempo, con 4 o più giocatori, ci ritroveremo davanti la stessa schermata di gestione. Questa risulta molto pulita ed intuitiva, per far in modo che anche i novizi si abituino in fretta al suo uso.
In alto a destra è possibile vedere il giocatore che dovrà agire nel turno, con relativi territori conquistati da esso, mentre nella piccola barra bianca sotto esso son visualizzabili tutti i partecipanti al tavolo con affianco dei numeri indicanti rispettivamente territori occupati, armate nel mappamondo e carte possedute.
Sempre sulla destra avremo una barra laterale che ci permetterà di compiere le nostre mosse: il primo tassello sarà occupato dal colore del giocatore di turno, il secondo indicherà la fase di rinforzo, ovvero quella in cui dovremo distribuire le nostre armate, il terzo quella di attacco, il quarto lo spostamento di armate tra territori confinanti (eseguibile solo a fine turno), il quinto serve per dichiarare la fine del turno mentre l’ultimo indicherà il colore del giocatore che agirà subito dopo. In fondo a questa barra son presenti due tasselli indicanti rispettivamente il numero di turni giocati e il numero totale di turni da giocare.
Sopra il mappamondo invece avremo una finestra di chat per comunicare con i giocatori al tavolo, un tasto “Dossier”, che ci permetterà di vedere le statistiche della partita in corso, il tasto “Obiettivi e Carte” che ci mostrerà il nostro obiettivo ed eventualmente le carte conquistate ed un’altra finestra in cui verranno scritte le singole azioni effettuate da ogni giocatore nella partita.
Nella parte sotto al mappamondo invece avremo il tasto “Opzioni”, con cui è possibile modificare le opzioni di visualizzazione, il tasto “Layout”, con cui cambieremo la visualizzazione del mappamondo, da normale a quella riguardante solo il nostro obiettivo, ed infine un mini riassunto del nostro andamento della partita, che ci indicherà i nostri punti attuali, il numero dei nostri territori e le armate di cui disponiamo in campo.


Il mappamondo con il Layout impostato su "territori"


Fuoco ai cannoni!

Ma come si gioca a questo RisiKo Digital II? Nulla di più semplice, il gioco riprende le regole ortodosse del RisiKo della EG. Appena avviata la partita i giocatori dovranno distribuire a turno le armate iniziali nei territori assegnati casualmente, ed una volta fatto si potrà iniziare il gioco vero e proprio.
Non appena sarà il nostro turno, il gioco ci avvisa con un pop-up a riguardo. Una volta eliminato questo si aprirà un’altra finestrella indicante le armate che dovremo distribuire nel turno in questione: cliccando su un nostro territorio si metterà un’armata in quel determinato stato, e se vogliamo mettere tutte le armate in un determinato territorio basterà selezionarlo e cliccare su “Tutti”. Se abbiamo sbagliato non dovremo disperarci: basterà cliccare su “annulla” e possiamo redistribuire le nostre armate. Una volta fatto tutto non dovremo far altro che cliccare su “conferma” e avviare così il nostro turno.
A questo punto inizia la fase d’attacco, che rimane una fase facoltativa: starà a noi decidere se effettuare un attacco o meno. Se optiamo per una politica belligerante dovremo semplicemente selezionare un nostro territorio e successivamente quello avversario da attaccare, ricordiamoci che dev’esser un territorio confinante, e ci apparirà subito una finestra che ci illustrerà con quante armate potremo attaccare. Anche adesso è bene tener presente che almeno un’armata dev’essere sempre presente sul nostro territorio, quindi il numero di armate che potremo lanciare all’attacco sarà sempre il totale di quelle presenti in un determinato stato meno una.
Una volta dato l’ok all’attacco partirà automaticamente il rotolamento di dadi nostro e dello stato in difesa, che dovrà difendersi sempre con il massimo delle armate possibili. Quando i dadi mostreranno il risultato poi apparirà l’ennesimo pop-up che ci dirà se avremo vinto o perso e, se non saremo riusciti a conquistare con la prima botta lo stato avversario, ci permetterà di ripetere l’attacco.
Nel qual caso riusciremo ad invadere lo stato avversario si aprirà il solito pop up di gestione, in questo caso relativo all’invasione: basterà selezionare il numero di armate che vorremo spostare e dare l’ok, oppure direttamente cliccare su “Tutti” per spostare tutte le armate possibili nel nuovo territorio. Una volta fatte le nostre manovre d’attacco potremo decidere se finire direttamente il turno o effettuare uno spostamento tra due nostri continenti confinanti: nel primo caso basterà cliccare sul bottone apposito nella barra laterale destra, nel secondo caso dovremo comunque cliccare un bottone nella stessa barra, quello relativo agli spostamenti e decidere i due stati che dovranno scambiarsi le armate.
Una volta concluso il nostro turno, se avremo conquistato almeno un territorio, ci verrà data una carta dal mazzo, le quali possono esser scambiate quando si ottiene una delle combinazioni per ottenere più armate ad inizio turno. Nel caso avessimo una combinazione, comunque, ci penserà sempre il gioco ad avvertirci con l’ormai consono pop-up ad inizio turno.


Se disporremmo delle carte necessarie ad inizio turno ci verrà chiesto se vorremmo giocarle o meno.

Cessa il vento si placa la bufera

In sostanza RisiKo Digital II si presenta come una buona trasposizione del gioco da tavolo, mantenendo le stesse regole ed offrendo lo stesso divertimento ai patiti dei carrarmatini colorati: se siete amanti di questo gioco storico questa versione online della Kalicanthus non vi deluderà affatto.
Diversamente invece faranno i giocatori presenti, che non sempre saranno correttissimi: vi capiterà di veder gente disconnettersi quando sta perdendo, rovinando praticamente la partita. Un giocatore disconnesso infatti non potrà effettuare attacchi né spostamenti, ma gli verranno distribuite random le armate di supporto nei suoi territori. Può inoltre capitarvi di assistere a dei veri e propri trattati di alleanza temporanea tra giocatori nella chat di gilda, non proprio una cosa correttissima, ma tant’è, può anche capitarvi di vederne anche nelle partite dal vero.
RisiKo Digital II quindi è consigliato ai veri fanatici del gioco da tavolo, specie perché dispone anche di una classifica a punti costantemente aggiornata nel sito principale, e per i vari tornei ufficiali disponibili. Se la prospettiva di prendervi parte vi fa venire l’acquolina in bocca allora non esitate e correte ad abbonarvi, se invece non siete propriamente degli amanti di questi giochi tenetevene alla larga o provate al massimo i 15 giorni gratuiti per farvi un’idea.

 

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi mettere le mani su giochi in anteprima, partecipare a eventi esclusivi e scrivere su quello che ti appasiona? Unisciti al nostro staff! Clicca qui e vieni a far parte della nostra squadra!
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments