Roccat Vulkan 121 AIMO – Recensione

Roccat Vulkan 121 AIMO è la nuova tastiera meccanica presentata da Roccat per gli amanti del Gaming senza compromessi. Il packaging con il quale viene venduta la tastiera è essenziale ma allo stesso tempo ben fatto. La scatola ben rifinita contiene la tastiera, il poggia polsi magnetico, un set di adesivi Roccat e il manuale di istruzioni. Diciamo immediatamente che non è previsto il layout in italiano, il sample arrivato in redazione ha infatti il layout USA (ANSI/US) e, l’unica alternativa è il layout tedesco (ISO/DE). Questo elemento farà già storcere il naso a una vasta fetta di utenza che ormai preferisce avere la tastiera in italiano per utilizzarla anche in fase di scrittura e non solo a livello gaming, chi scrive si occupa anche di programmazione e, la possibilità di avere le parentesi graffe a portata di click è da sempre uno dei requisiti per la scelta di questo tipo di periferiche.

La cura del dettaglio che Roccat ha riservato al suo prodotto è davvero elevata, vi basti pensare che il processore integrato è un ARM Cortex-M0 32 bit che permette alla tastiera di raggiungere un polling rate di 1000 Hz.

Roccat Vulkan 121 AIMO

Aspetto Esteriore

Roccat Vulkan 121 AIMO appare fin da subito molto elegante e sobria ma, allo stesso tempo, robusta. Le dimensioni sono di 462 x 235 x 32 mm. Lo chassis della tastiera è in plastica, con un plate in metallo direttamente alla base dei tasti rialzati, caratteristica che ne aumenta indubbiamente il pregio, non conferendole la tipica aria plasticosa che permane in altri prodotti del segmento. Il cavetto è USB rivestito in treccia, con una lunghezza di 1,8 m, idonea un po’ per tutte le configurazioni. Quando la si appoggia alla scrivania, i piedini in gomma assicurano un’ottima stabilità e non si corre il rischio che scivoli anche nelle sessioni di utilizzo più frenetiche.

Non si tratta di una tastiera in formato ridotto, ovvero senza il tastierino numerico. Il comparto multimediale della tastiera comprende il trimmer audio per gestire il volume e premendo il tasto FN si accede alla seconda funzione dei tasti che vanno da F1 a F12. Se siete dei gamer amanti delle macro, Roccat vi mette a disposizione ben sei tasti da poter programmare e il tasto Gaming Mode. La tastiera ha ovviamente una retroilluminazione RGB con una particolare soluzione di allocazione dei tasti rialzati con tasti Roccat Titan Switch Red.

Roccat Vulkan 121 AIMO

Esperienza di utilizzo

Utilizzare Roccat Vulkan 121 AIMO può sembrare scomodo per via della particolare configurazione dei tasti, tuttavia dopo uno shake-down globale di qualche ora, si riesce ad avere la stessa velocità di scrittura di qualsiasi altra tastiera, riducendo al minimo gli errori di battitura. L’attuazione degli switch è di 1,4 mm, se siete abituati agli switch brown e non agli switch red, vi consigliamo di prendere la versione che equipaggia i Roccat Titan Switch Brown per ridurre ulteriormente i tempi di adattamento.

Tenete presente che sono tasti davvero molto sensibili e decisamente più sottili rispetto ai tasti standard ai quali siete abituati, quindi se per i primi momenti di utilizzo vi ritroverete a fare errori di battitura e a dover prestare più attenzione del dovuto, sappiate che sarà del tutto normale. La particolarità tecnica degli switch Titan è quella di avere una velocità di attuazione del 30% più rapida rispetto ad altri switch, aspetto fondamentale per il gaming, un po’ meno per quel che riguarda la scrittura: se siete amanti del premere a fondo i tasti e degli switch red, dovrete adattarvi rapidamente perché la velocità di risposta di questa tastiera è davvero elevata.

Roccat Vulkan 121 AIMO

La retroilluminazione RGB è decisamente splendida ma leggermente invasiva, i tasti si vedono molto chiaramente e, al massimo della luminosità durante un utilizzo notturno, con scrivania completamente al buio, potrebbe risultare leggermente fastidiosa. In game la tastiera si comporta molto bene e, in generale, la disposizione dei tasti multimediali e la possibilità di avere sempre sotto controllo il volume di sistema si rivelano caratteristiche assolutamente vincenti.

La tastiera è stata provata con Call of Duty: Modern Warfare (2019) e, in combinazione con il mouse Roccat Kain 120 AIMO, l’esperienza di gioco è stata molto soddisfacente, anche e soprattutto grazie al poggia polso in gel, decisamente comodo e fondamentale con i tasti rialzati.

Roccat Vulkan 121 AIMO

Software

Roccat Vulkan 121 AIMO viene gestita dall’ormai conosciuto Roccat Swarm, un software che vi consigliamo di scaricare dal sito del produttore per poter agire su molti parametri della tastiera, come gli effetti luminosi, l’assegnazione dei tasti, i vari profili, le macro e quant’altro. Il software esprime tutto il suo potenziale quando può gestire diverse periferiche Roccat allo stesso tempo, come ad esempio mouse e tastiera.

Durante i test e le ore di utilizzo non ha comunque mai mostrato incertezze, la tastiera non perde mai la configurazione salvata e tutto è sempre regolabile “al volo” senza imprevisti di sorta. L’interfaccia del software riprende il pattern dei colori Roccat, in nero e blu, risultando anche elegante e ben implementato.


La tastiera Roccat Vulkan 121 AIMO è un prodotto assolutamente valido, non economico (il prezzo si aggira intorno ai 160 euro) che si colloca in una fascia medio alta del settore. L’adattamento iniziale, per via della particolare disposizione dei tasti può essere leggermente problematico, ma dopo qualche ora riuscirete senza dubbio ad acquisire il feeling necessario per farla rendere al meglio. Il software è intuitivo, ben gestito e non grava sulle risorse del computer in maniera significativa, risultando molto responsive e veloce nell’effettuare modifiche ai settaggi della tastiera. L’unica nota che per qualcuno potrebbe essere particolarmente dolente, è la mancanza del layout italiano, caratteristica che ormai Roccat dovrebbe prendere in considerazione, specie su prodotti di questa fascia di prezzo. Il profilo ridotto dei tasti permette una pulizia davvero ottimale, il plate in alluminio e i tasti rialzati infatti, consentono di rimuovere qualsiasi impurità con una rapida passata d’aria compressa, senza smontare nulla. Se siete dei puristi del gaming e non vi interessa una tastiera che vi permetta di fare videoscrittura, acquistatela senza pensarci due volte.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments