Tumblestone – Recensione

C’è del buono, indubbiamente, in Tumblestone. Molto sinteticamente, l’opera targata The Quantum Astrophysicists Guild rappresenta un condensato giocoso caratterizzato da un gameplay strettamente legato ai paradigmi del match-3, edulcorato mediante una cospicua serie di modificatori ed arricchito dalla presenza di buffi personaggi. Quel che preoccupa, tuttavia, è che quel buono non basta per consegnare Tumblestone alla Storia. Il puzzle game attualmente scaricabile for free da tutti gli abbonati Xbox LIVE Gold non oltrepassa la soglia di una comunque abbondante sufficienza, palesando una certa basicità di fondo che, alla lunga e pur considerando tutte le varianti introdotte, profuma di stantio.

Come si gioca

Le modalità principali sono tre. Si comincia dalla Storia, inclusiva di dodici differenti mondi, suddivisi a loro volta in una trentina di livelli. La progressione nel gioco sblocca divertenti alterazioni del classico tema relativo all’accoppiamento coatto di tre blocchi dello stesso colore, consentendo altresì di ereditare una congrua sequela di eroi con i quali intrattenersi tra una sessione ludica e l’altra. Mediamente divertente, la Storia rappresenta certamente la modalità d’elezione per tutti coloro i quali adorino un’esperienza solitaria di un certo spessore. Laddove l’aspetto teneroso del gioco possa far pensare al contrario, sappiate cheTumblestone è bello tosto. Homo ludens avvisato, mezzo salvato, quindi.

Le altre due modalità, quelle relative al multiplayer locale e online, consentono di ospitare partite inclusive di quattro distinti competitor, siano essi governati dall’intelligenza artificiale o sostanziati nelle nerborute membra di adorabili esseri umani.


Sincero, forse troppo

Le opportunità legate alla competizione multigiocatore intrigano ma, a conti fatti, non sono così addictive come avrebbero dovuto. Il difetto principale del gioco non è da ricercare tanto nella mancanza di impegno da parte degli sviluppatori, evidentemente generosi in termini di contenuti elargiti, quanto nella relativa debolezza dello scheletro strutturale del titolo, che non si distacca poi così nettamente da almeno mezzo quintale di altre produzioni appartenenti al medesimo genere.

Tecnicamente, Tumblestone è discreto, graziato da un impianto grafico colorato e perfettamente in grado di veicolare quell’ironia che pervade la produzione tutta. Pollice verso, invece, per il sonoro, decisamente sottotono.

Tumblestone è meritevole di essere scaricato, ergo? La risposta è sì per chi, mediante Xbox LIVE Gold, ha la facoltà di procedere gratuitamente al download. Tutti gli altri, invece, farebbero bene a pensarci non una, non due, ma dieci volte, considerando come il price tag del gioco, pari a 19.99 sonanti eurozzi sul digital store di Microsoft, non si possa definire proprio contenuto.

6.5

Pro

  • - Molti livelli e varianti
  • - Comparto grafico simpatico
  • - Gratis per gli utenti Gold…

Contro

  • - … 19.99€ per tutti gli altri
  • - Gameplay alla lunga stancante
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments