F-ZERO 99: FINALMENTE ESAUDITE LE PREGHIERE?

f-zero 99 partenza
Partenza stile Moto GP per evitare ingorghi

Il Nintendo Direct di questo afoso settembre ci ha riservato una sorpresa tanto inaspettata quanto gradita: F-Zero 99.

Tra tutti i giochi annunciati dalla grande N quello che ha lasciato letteralmente a bocca aperta una buona fetta dei propri fan è stato proprio F-Zero 99, sia per le modalità dell’annuncio – senza alcuna avvisaglia il gioco è stato rilasciato e reso disponibile, gratis, per i membri del Nintendo Switch Online per il pomeriggio stesso – sia per il mai sopito amore per la serie.

Soprattutto il primo F-Zero per Super Famicom ha rappresentato uno dei titoli più riusciti e idolatrati, dall’appeal imperituro, grazie alla resa immediata del sistema di guida, per il quale ogni millimetro di curva e ogni modulazione di acceleratore corrisponde a centesimi di secondo preziosi, alle iconiche musiche e al famigerato Mode 7, utilizzato per la prima volta nell’ormai lontano 1992 e preziosa peculiarità nella consolle war per l’egemonia tra le consolle a 16-bit.

Vera e propria killer application capace di smuovere l’ago della bilancia a favore della Nintendo e caposaldo dei racing game, F-Zero è rimasto nei cuori di chi ha avuto il privilegio di giocarlo all’epoca, ed è sicuramente uno dei giochi più gettonati dai retrogamer, conservando una giocabilità davvero invidiabile.

Da tempo ormai la comunità dei videogiocatori chiede a gran voce un nuovo capitolo della saga partorita dalla geniale mente di Shigeru Miyamoto, oggettivamente lasciata troppo in disparte e ferma al poco conosciuto F-Zero Climax per Game Boy Advance del 2004.

Ciclicamente, ancor più oggi, in prossimità dell’uscita della prossima consolle Nintendo, le voci dei leaker alimentano la fiammella della speranza, rimasta flebile sembra per il timore della grande N di sovrapporre a King Super Mario Kart un racing game di tale spessore, o per la mancanza dell’idea giusta che garantisca di evitare il rischio di un passo falso.

F-ZERO 99 Copertina originale scatola
I vecchi amici sono tornati

Potete quindi ben immaginare il clamore che l’uscita di F-Zero 99 ha suscitato nell’immediatezza del Nintendo Direct.

Purtroppo non si tratta ancora di un vero e proprio nuovo capitolo, ma la casa di Kyoto a sorpresa ha tirato fuori questa perla al duplice scopo di fidelizzare i suoi fan, invogliandoli ad acquistare il pass online e al contempo verificare quanta voglia ci sia di un nuovo F-Zero.

La speranza è che questo regalo sia veramente un test e che esso venga considerato superato, per avere finalmente un degno successore, magari già in cantiere per la prossima Switch 2 (ne parliamo meglio qui).

Potendo disporre di una base così solida, mamma Nintendo ha pensato bene di utilizzarla apportando solamente delle modifiche al titolo originale, al fine di ottimizzare il gioco per una battaglia online tra 99 giocatori che possa risultare appetibile anche nel medio/lungo periodo, migliorando in tal senso i risultati di Pac Man 99 e Super Mario Bros 99, e magari anche del valido Tetris 99.

C’è riuscita? Solo i posteri potranno rispondere a tale domanda, ma la sensazione è che i server della Nintendo resteranno intasati per molto tempo a venire…

Innanzitutto parliamo delle novità rispetto al titolo originale che tutti noi conosciamo: oltre all’ovvia partecipazione online di altri 98 concorrenti, queste sono riassumibili nel turbo, nelle super scintille da scontro, nell’“attacco rotante” e nel riequilibrio dei quattro veicoli disponibili.

Il turbo è qui utilizzabile a piacimento fin da subito e non solamente uno per giro, proprio come nella modalità Eroe di Fast RMX (qui la nostra recensione di Fast RMX), ma il suo utilizzo consuma l’energia vitale del mezzo, rendendo la corsa estremamente adrenalinica e strategica allo stesso tempo.

Infatti oltre a ricercare le traiettorie migliori e a ingaggiare duelli in velocità con gli avversari, la vostra prima preoccupazione diverrà rapidamente quella di non esplodere prima dei mitici “box” gravitazionali.

Le super scintille da scontro invece consistono in piccole particelle gialle rilasciate dagli scontri tra i 99 veicoli; raccoglierle fa riempire gradualmente una barra, la quale giunta al massimo permette di utilizzare una specie di autostrada sopraelevata con tanto delle classiche frecce gialle che donano boost, e che rappresenta un’oasi (molto) temporanea di relativa pace dall’arena principale bazzicata dal resto dei partecipanti.

F-Zero 99 Autostrada
Via dalla rush hour

L’attacco rotante, attivabile con il grilletto Zr o ZL. Permette di infliggere danni agli avversari e nel contempo di essere sicuri, per poco più di un secondo, di non subire danni né cambiamenti di traiettoria; ovviamente questa mossa può essere riutilizzata solo una volta che la relativa barra si è ricaricata dopo alcuni secondi o dopo aver utilizzato una rampa per il salto.

Ma la novità più rilevante è il riequilibrio dei 4 veicoli: le loro caratteristiche sono rimaste invariate, ma in F-Zero 99 ciò si sposa alla perfezione con la nuova nitro: la golden fox (il veicolo giallo per i meno avvezzi) ad esempio, riesce a ricaricare più velocemente degli altri la propria energia e quindi a sfruttare più volte nello stesso giro il turbo rispetto alle altre navicelle, andando a riequilibrare la scarsa velocità di punta e maneggevolezza, che la rendevano forse la meno usata del gioco originale, nonostante l’accelerazione bruciante.

Le modalità di gioco spaziano dalla singola corsa, alla singola corsa ma sui tracciati più impegnativi, all’allenamento sui singoli tracciati (identici all’originale) senza avversari ma con il ghost pilot del vostro miglior tempo, alla gara a squadre, alle coppe che prevedono gare di 3 o 5 tracciati consecutivi nei quali ogni tracciato vede eliminare 20 concorrenti, rendendo la lotta serratissima e appassionante. Per poter partecipare alle coppe occorrono dei biglietti d’ingresso che si ottengono giocando le altre modalità online.

La genialata sta nel fatto che ogni corsa condotta bene porta punti per i motivi più svariati: dai record personali alle mazzate tirate agli avversari, alla posizione tra i veicoli uguali a quello da noi utilizzato. Di fatto ciò costituisce un continuo incentivo a giocare per staccare il pass per la modalità più ambita, competitiva e divertente: il Grand Prix da cinque circuiti. Raggiungere un buon piazzamento in questa speciale coppa dona, oltre ai punti per le classifiche, una cospicua dose di soddisfazione personale.

Inoltre ogni gara vi mette a confronto con i 4 partecipanti che hanno la categoria più affine alla vostra tra tutti e 99, e riuscire a piazzarsi meglio di questi rivali permette di alzare la categoria di appartenenza, mentre di converso non superarne neanche uno fa retrocedere nella graduatoria.

F-Zero 99 1° al traguardo
Il duro lavoro ripaga sempre

Non mancano le immancabili classifiche onnipresenti nei Battle Royale, anche se deprecabile è l’assenza della classifica mondiale dei tempi sui circuiti, assai auspicabile vista la cura con cui ogni minuscola manovra eseguita alla perfezione ripaghi con preziosi centesimi di secondo; si tratta per fortuna di una pecca che potrebbe essere emendata facilmente con un futuro aggiornamento.

Sì, ok, ma arrivati a questo punto vi starete giustamente chiedendo il gioco com’è e come gira.
Ebbene, nonostante l’iniziale impressione di caos, la meraviglia è che conti ancora l’abilità del pilota (a tal proposito la sessione di allenamento con i circuiti è caldamente consigliata, come in ogni disciplina che si rispetti).

La fisica degli scontri è stata “attenuata” per permettere a 99 veicoli di percorrere contemporaneamente gli angusti tracciati; sono stati eliminati i rallentamenti presenti sul Super Famicom, e aggiunti piccoli accorgimenti grafici legati alle novità, oltre a una generale pulizia grafica. Per il resto è il classico F-Zero, e bisogna dire che porta i suoi anni egregiamente!

Verdetto per F-zero 99

Imprescindibile per gli amanti del capostipite di tutti i racing game, F-Zero 99 risulta abbastanza vario e divertente da garantire almeno una buona mezz’ora il giorno per molti mesi a venire, grazie al feeling, al carisma irradiato, alla giocabilità immediata e alla sindrome dell’ “ancora una poi smetto” che affliggerà chiunque si avvicini al gioco.

Perfetto anche per i periodi in cui avrete a disposizione solo una manciata di minuti, grazie anche alla portabilità della consolle Nintendo. Se, come sembra – e non vi è motivo di dubitarne – il gioco verrà implementato da nuovi contenuti e aggiornamenti, la vita sociale degli appassionati più competitivi potrebbe subire una drastica ridimensionata…

In attesa dell’agognato seguito, godetevi l’imperituro capolavoro in versione Battle Royale alla ricerca del giro perfetto!

9.1
Ottimo in attesa del nuovo f-zero

Pro

  • E' F-Zero
  • Sindrome de "ancora una partita poi smetto"
  • Gratis con Nintendo Switch Online
  • Giocabilità immediata
  • Corse adrenaliniche e strategiche allo stesso tempo

Contro

  • Non e' il nuovo F-Zero
  • Vita sociale a rischio per i fan
Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi mettere le mani su giochi in anteprima, partecipare a eventi esclusivi e scrivere su quello che ti appassiona? Unisciti al nostro staff! Clicca qui per venire a far parte della nostra squadra!

Potrebbe interessarti anche

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments