Outer Wilds: come finire il gioco

Ecco una guida che vi spiega come portare a termine l'avventura di Mobius Digital.

Outer Wilds è sicuramente uno dei titoli più interessanti tra quelli usciti negli ultimi anni: i giocatori si trovano infatti immersi in un sistema solare pieno di dettagli, creato dagli intraprendenti ragazzi di Mobius Digital, con diversi pianeti dalle caratteristiche differenti che vanno esplorati a fondo per risolvere il mistero che si cela dietro un’antica civilità, che abitava lo stesso sistema solare moltissimi anni prima. Portare a termine Outer Wilds può risultare complesso e, proprio per questo motivo, siamo qui per fornirvi un importante aiuto: siccome il titolo si basa proprio sull’indagare e scoprire da soli il segreto dietro il sistema solare, vi forniremo dapprima degli indizi più vaghi su come portare a termine il gioco e, nel caso in cui questi non bastino, andremo ancora di più nello specifico.

Come già accennato quindi, finire Outer Wilds significa ricostruire la storia degli antenati del sistema solare dove vivono i teporiani, la razza alla quale appartiene anche il giocatore. Questi antichi astronauti prendono il nome di Nomai e fin da subito il giocatore ha a che fare con i loro scritti e le loro esperienze, che spiegano quella che è la loro storia, le loro conoscenze e soprattutto il loro obiettivo finale. Vi ricordiamo infine quanto il gioco si basi totalmente sulla scoperta delle informazioni utili: se non sapete cosa fare, prima di consultare la guida, vi consigliamo di esplorare tutto quello che vi circonda per poter ottenere gli indizi necessari per procedere.

Qualche aiuto per finire Outer Wilds
Per portare a termine Outer Wilds è importante innanzitutto aiutarsi con il computer di bordo: al suo interno vengono infatti mostrati tutti gli elementi principali relativi alle conoscenze attuali che il giocatore ha acquisito in merito alla storia del sistema solare. È importante esplorare approfonditamente ogni pianeta, satellite e struttura artificiale presente nel gioco, in maniera tale da venire a conoscenza dell’esistenza di tutti gli elementi principali necessari per completare la storia, mostrati nel computer di bordo in riquadri più grandi. Nello specifico, il Cannone Orbitale Lancia Sonde, il Vascello, il Progetto Gemello Cenere, la Luna Quantica e ciò che si cela all’interno del nucleo di Profondo Gigantesco sono elementi estremamente importanti per portare a termine il gioco.

Outer Wilds
Non vi basta ancora? Allora entreremo maggiormente nel dettaglio
Per finire Outer Wilds è necessario recarsi verso l’oggetto dell’interesse Nomai: l’Occhio dell’Universo. Per localizzarlo bisogna innanzitutto individuare il Vascello, l’astronave Nomai naufragata su Rovo Oscuro. Per trovarla è fondamentale seguire il segnale sonoro delle radiofrequenze di emergenza, facendo attenzione alle Rane Pescatrici, sfruttando una tecnica che può essere appresa per evitarle all’interno della città sotterranea di Gemello Braci.

Per muovere il Vascello verso la destinazione è necessario utilizzare un nucleo di curvatura avanzato e soprattutto ottenere le coordinate dell’occhio dell’universo: queste sono registrate all’interno di una parte del Cannone Orbitale Lancia Sonde precipitato nel nucleo di Profondo Gigantesco. Per accedervi bisogna innanzitutto superare la forte corrente presente sotto la superficie (viene spiegato nell’Osservatorio Sud di Vuoto Fragile come farlo) e la barriera elettrica che ricopre il nucleo: in questo caso è Feldspato che ci darà gli indizi necessari; per raggiungere l’esploratore basta seguire il suono del suo strumento, che sembra provenire da una zona su Cuore Legnoso… e non solo.

Outer WildsÈ inoltre importante riuscire a entrare all’interno del progetto Gemello Cenere e recuperare il nucleo di curvatura avanzato lì presente: per accedervi, è necessario recarsi sul pianeta e trovare un modo per entrare all’interno del progetto. Ancora non vi basta? Ragionate allora sul sistema di spostamento creato dai Nomai tramite nuclei di curvatura, che permette di raggiungere diversi luoghi all’istante, con Gemello Cenere e Gemello Brace che condividono lo stesso punto di allineamento. È importante inoltre fare uso della regola appresa all’interno della Forgia del Buco Nero su Vuoto Fragile, secondo la quale non è necessario sostare sul nucleo di curvatura durante l’allineamento, ma si ha un margine di qualche grado per essere comunque catapultati nello spazio-tempo.

Outer Wilds data di uscita Steam
Insomma, speriamo che tutti questi consigli vi possano essere d’aiuto: questa guida evita una descrizione schematica di tutte le azioni necessarie per finire il gioco, poiché un qualcosa di simile rovinerebbe totalmente l’esperienza del titolo Annapurna Interactive. Non esitate però a porci domande e chiederci consigli, qualora fosse necessario.