The Indiependent – Broforce

Popolo del mondo libero, a voi il gioco più americano dell’anno, l’esportatore di democrazia bidimensionale definitivo: Broforce!
Ve ne avevamo già parlato in occasione dell’E3, ed ora l’abbiamo finalmente provato per voi.

broforce_logo

Ribadiamo il medesimo concetto già espresso nell’altro articolo: prendete il cast del film Mercenari, ampliatelo, mettetelo in 2d, fondetelo a un gioco simil-Contra, e questo gioco ne è il risultato. Lo scopo di ogni livello è semplicemente arrivare alla fine dello stesso, senza necessariamente eliminare ogni nemico. La particolarità sta tutta nel contesto, visto che si gioca con personaggi le cui fattezze ricordano quelle dei protagonisti di classici quali Commando, Rambo, Blade, Terminator, e molti altri. Il risultato? Un gioco frenetico, veloce e “ignorante” al punto giusto.

Ogni livello inizia con un eroe casuale tra quelli sbloccati, tutti differenti nell’arma usata e nell’attacco secondario. Ad esempio, Chuck Norris, attacca con il suo celebre fucile e chiama attacchi aerei lanciando fumogeni. I livelli sono farciti di nemici appartenenti ai canonici eserciti del male anti-americani guidati da improbabili super-cattivi, ma come dicevamo non è fondamentale ucciderli: le mappe sono altamente distruttibili, ed è possibile saltare intere sezioni semplicemente spaccando tutto e passandoci attraverso.

Questa particolarità lo rende adeguato alle sfide di speedrunning, senza considerare la possibilità di giocare fino a 4 giocatori, trasformandolo nel perfetto party-game americano.

Lasciamo giudicare voi con questo video che abbiamo registrato per l’occasione.

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=BbUUGaTy5W4&list=UUSStcR8tf-Qao8OUBaQivKg” fs=”1″ hd=”1″]

Ti è piaciuto quello che hai letto? Vuoi mettere le mani su giochi in anteprima, partecipare a eventi esclusivi e scrivere su quello che ti appasiona? Unisciti al nostro staff! Clicca qui e vieni a far parte della nostra squadra!
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments