Deathloop – Come funziona il loop temporale

Vai alla scheda di Deathloop

Uno dei concetti probabilmente più complessi del titolo di Arkane Lyon.

Deathloop, ormai lo sosteniamo con forza a ogni occasione, è davvero difficile da spiegare, uno dei suoi concetti più di altri: come funziona un loop temporale. Vediamolo insieme, con un esempio.

deathloop

Le basi

È giusto iniziare dalle informazioni di base: i protagonisti di Deathloop sono incastrati in un loop temporale e Colt, il vostro alter-ego, si risveglia su di una spiaggia, con la convinzione che rompere il loop sia la sua unica via d’uscita. Per rompere il loop, Colt dovrà uccidere 8 Visionari nello stesso giorno, ossia nel limite delle 24 ore passivamente imposto dal loop temporale stesso. A dargli una mano sin dall’inizio del gioco c’è il “Reprise”, una sorta di salvagente che permette a Colt due morti bonus prima della morte definitiva, ossia quella che causerà il riavvio del loop.

Il problema? Gli 8 personaggi di cui vi parlavamo sono sparsi per i 4 distretti che costituiscono la mappa di gioco: certo, possiamo provare a ucciderli ognuno in una diversa “combo luogo/momento” della giornata, ma se il piano di eliminare il VIP fallisse, o se Colt dovesse morire, il loop ricomincerebbe da capo. Similmente ai cosiddetti “roguelike”, però, non perderete tutto a ogni riavvio del loop, poiché, subito dopo il prologo, vi si attiverà una quest (“Ubiquità”) che vi permetterà di sbloccare la possibilità di mantenere una parte di equipaggiamento di loop in loop (vi dedicheremo una guida a parte).

Deathloop

Un’elemento essenziale del loop di gioco in Deathloop è la sua funzionalità: attraverso di esso potrete infatti scoprire e accumulare informazioni sul mondo di gioco, sulle varie sezioni delle mappe e sulle abitudini dei Visionari; Colt troverà nuovi percorsi, o modi più intelligenti per uccidere gli 8 obbiettivi, ma anche modi di influenzare l’ambiente di gioco per i propri fini. Prima otterrete queste informazioni, prima potrete riuscire a rompere il loop e finire il gioco.

Un ultimo appunto sul ruolo di Julianna in tutto questo: quando interprete lei, ossia nel caso voleste invadere la partita di qualcun altro, non dovete preoccuparvi del loop; lo scopo di Julianna, e di conseguenza il vostro, è solamente quello di uccidere Colt.

Un loop “esempio”

Vediamo insieme, per farvi capire meglio, un esempio di loop passo per passo, come se lo stessimo giocando.

Deathloop

Si parte dalla spiaggia, luogo nel quale vi troverete se avete appena iniziato la campagna, se siete morti in un loop precedente o se avete chiuso “manualmente” la giornata nella schermata di riassunto; il primo obiettivo è raggiungere il tunnel; se nei primi tentativi dovrete ogni volta raccogliere oggetti e armi da qui, non appena sbloccherete la possibilità di raccogliere e utilizzare il Residuum avrete già addosso l’equipaggiamento che avrete precedentemente infuso.

Dal tunnel, e quindi dal menu, potrete scegliere in che zona dirigervi (Complex, Fristad Rock, Updaam, Karl’s Bay) e in che momento della giornata (mattina, mezzogiorno, pomeriggio, sera); questo è importantissimo, poiché le zone cambiano a seconda del momento della giornata nel quale le visiterete, e con esse anche i Visionari che potrete trovarci, ma anche le informazioni che potrete recuperare al loro interno. Dal menu potrete anche scegliere l’equipaggiamento di Colt, un massimo di 3 armi da fuoco, ognuna con un massimo di 3 perk, e 2 potenziamenti, anch’essi con un massimo di perk, 2; se avete Residuum a sufficienza, è da questa schermata che potrete infondere equipaggiamento.

Deathloop

Una volta arrivati nella zona scelta, non sentitevi di fretta, perché il tempo lì è “fermo”: passatevi 5 minuti o 2 ore, non cambierà nulla all’interno del mondo di gioco di Deathloop, perché il vero cambio di fase della giornata avviene nel momento in cui uscite dalla mappa per tornare nei tunnel; l’esplorazione dell’area termina se tornate volontariamente ai tunnel o se morite utilizzando completamente il Reprise.

Considerando le 4 zone e le 4 fasi della giornata, potete svolgere un massimo di 4 viaggi nel giro di un loop, ma tenete conto di un paio di cose:

  • non dovete completare il numero di missioni massimo, ossia, se state seguendo una traccia (Visionario o Arsenale che sia), potete tranquillamente skippare al momento della giornata che vi interessa
  • non dovete per forza scegliere un distretto diverso per ogni diversa fase della giornata

Quando sarete sopravvissuti alla sera, si aprirà una schermata di riepilogo delle vostre attività e successi; qui avrete la possibilità di infondere per un ultima volta il vostro equipaggiamento, dato che il Residuum che non utilizzerete verrà perso al riavvio del loop. NB: il riavvio del loop non comporta la perdita delle informazioni che avete ottenuto, in modo da non costringervi a correre per completare tutto prima della fine della giornata.

Deathloop

Altra e ultima informazione essenziale: a differenza di Colt, Visionari e nemici non ricorderanno i loop precedenti, quindi, al riavvio del loop, tornano ai comportamenti abituali; questo vi permetterà di allenarvi per arrivare alla perfetta forma mentale e, di conseguenza, all’uccisione perfetta. Esiste un altro elemento, in gioco, che, a parte Colt e Julianna, ricorda ogni loop, ma eviteremo di spoilerarvelo per non rovinarvi una delle tante sorprese di Deathloop.


Ovviamente le nostre guide su Deathloop non terminano qui, ma potete già trovare una guida alle armi uniche e una manciata di consigli utili per iniziare a entrare nel mindset di Deathloop.